Post Image

Informazioni e Dettagli

Laboratorio per educatori
  • FREQUENZA:Il laboratorio prevede cinque incontri di un’ora con 5-8 insegnanti.
  • DATE:Calendario da stabilire.
  • CONDUTTORE PROGETTO:Paola Lacaprara

Se intendiamo il linguaggio come il più autentico strumento per apprendere, è evidente che la narrazione può essere intesa come la prima pratica dell’ apprendimento del linguaggio stesso. Essa non solo lega e collega il narratore al luogo e allo spazio del racconto ma fa si che le emozioni suscitate (coinvolgimento, attrazione,ecc) si trasferiscano automaticamente sul contenuto narrativo.

Questi laboratori si concretizzano in una serie di incontri dedicati ad insegnanti ed educatori che studiano ed approfondiscono l’utilizzo della voce nell’interpretazione dei personaggi presenti all’interno di una storia ma anche nell’utilizzo quotidiano di essa nel proprio ambito lavorativo. Le tecniche che si andranno a conoscere e a sviluppare sono relative alla modulazione della propria voce, alla musicalità del modo di parlare, per aumentare l’ attenzione e la comprensione delle parole da parte di chi ascolta.

La capacità di comunicare ed esporre in modo chiaro e incisivo agevola il compito del relatore, che essendo consapevole della propria capacità di suscitare interesse nell’altro , trasforma l’attenzione prestatagli da chi ascolta in un impegno maggiore in ciò che sta facendo.

  • Il nostro strumento di emissione, la posizione di emissione delle vocali, il processo respiratorio
  • La voce nel corpo e nello spazio
  • Improvvisazioni con la voce e uso creativo: il colore della voce, la spazialità, le emozioni
  • Prove pratiche di lettura espressiva VS lettura neutra: l’articolazione, il ritmo, le pause, i silenzi.
  • La lettura espressiva e la teatralizzazione di un testo letterario

Durante gli incontri cercheremo di rendere più spontanea la comunicazione e l’espressione verbale attraverso giochi ed esercizi.

Condividi su
Tagged in